Monte CENGIO (Altopiano di Asiago - Sette Comuni)
Escursione Storica - Commissione Culturale e Divulgativa

29 Maggio 2016

La gita al monte Cengio, dopo vari giorni di alta pressione, è stata condizionata dall’arrivo di una perturbazione atlantica. Ci siamo trovati a Treschè Conca, al bordo meridionale dell’Altopiano di Asiago, con la bravissima guida locale Gianni Frigo – tra l’altro è un Operatore Naturalistico e Culturale Nazionale del CAI – il quale ha tracciato un inquadramento storico dell’Altopiano di Asiago soprattutto dal X secolo (insediamento dei coloni tedeschi, i Cimbri) fino alla storia recente. Intanto cominciava a piovigginare …

Siamo entrati nella galleria con cannoniera per la batteria da 75, realizzata dopo la ripresa del Cengio da parte degli italiani (così come l’ardita mulattiera chiamata “La Granatiera”, a memoria del sacrificio dei Granatieri di Sardegna), per capire come operava l’artiglieria. Usciti con un bel sole, tra spiegazioni, panorama, tante domande, ecc. la nuvola si è abbassata e le folate verticali di vapore dal basso, il bordo a precipizio (spesso oltre la verticale) al nostro fianco, ci davano l’impressione di essere sul bordo di una caldiera vulcanica. Peccato per la perdita del panorama.

Nella galleria comando della batteria da 149 incavernata (questa sì esistente al momento della Strafexpedition) Gianni ci ha spiegato il sacrificio degli ultimi difensori, fino alla resa per evitare l’uccisione dei feriti lì ammassati.

Usciti dalla galleria, ci siamo beccati l’acquazzone.  In molti siamo andati fino al piazzale della vetta, con vari monumenti, ma alcuni lampi e tuoni hanno consigliato una rapida ritirata nell’accogliente e affollato Rifugio “Al Granatiere”. Qui Gianni è stato subissata dalle domande, per cui non si finiva più di stare a tavola.

Al pomeriggio una puntata a Cesuna, dove c’è una tettoia per consumare il nostro solito “spuntino”. Della tettoia non c’è stato bisogno, grazie ad una sosta, ma la vista sulla conca di Asiago ci è stata negata.

Il prossimo anno, plovial, svintial, neveial, si fa l’Ortigara!

Giovedì, 19 Maggio 2016 22:53

Escursione Intersezionale a Montenars

Escursione Intersezionale a Montenars
8 maggio 2016

Gli amanti della montagna solitamente vengono descritti come quelli che vanno in montagna per cercare, oltre alle bellezze naturalistiche, anche un po' di solitudine e silenzio. Beh, ieri abbiamo disatteso questi luoghi comuni: non capita molte volte di incontrarsi, ma la giornata di ieri è una di quelle da ricordare. Abbiamo scelto Montenars non a caso, nel 40ennale dal terremoto: ci siamo ritrovati circa in 220 a festeggiare l'annuale ritrovo intersezionale con pranzo finale, ospiti della ProMontenars che ci ha accolto nella bellissima struttura costruita da quelle rovine di 40 anni fa.

Una bella escursione ad anello lungo la forra del torrente Orvenco, il sentiero delle cascate, la ricca vegetazione del Faeit, il roccolo di Pre Checo Pracereani e la cascata del Tulin.
Al rientro ci attendeva una calda pastasciutta cucinata da Squicci e Denis, ed una allegra e frastornante allegria ha condito il pomeriggio, in una condivisione di dolci, grappe e libagioni varie.

Si ringraziano gli amici delle sezioni/sottosez. di Manzano, Palmanova, Pasian di Prato, San Daniele del Friuli, Val Natisone, Udine (Alpinismo Giovanile, Escursionismo, Gruppo Seniores), ed in particolare la Sezione CAI di Gemona che, anche se non dello storico gruppo intersezionale, ha accettato molto volentieri l'invito ad unirsi alla giornata di festa.

Di solito siamo abbastanza concentrati a portare avanti le attività sezionali che, anche se mossi dalla stessa passione, ci dimentichiamo quanto sia bello stare assieme: ci siamo dati appuntamento tra un anno a Palmanova con il prossimo ritrovo Intersezionale, ma speriamo di rivederci più spesso anche nelle nostre attività quotidiane per poter condividere, collaborare, ridere e stare bene assieme, uniti dall'amore per la montagna!!!

Grazie a tutti.

Domenica, 15 Maggio 2016 00:00

Anello del Monte Joanaz

Anello del Monte Joanaz (Ivanac) (Prealpi Giulie)
15 maggio 2016

Guardatevi qualche foto dell'escursione allo Joanaz, effettuata come da programma in una breve finestra di bel tempo (a parte la grandinata nel tratto finale).

Alla prossima escursione sul Monte Cengio.