Giovedì, 24 Marzo 2016 00:00

Anello di Malga Oltreviso da Cadunea

Anello di Malga Oltreviso da Cadunea - Alpi Carniche (m 1062)
Giovedì 24 marzo 2016

Piacevole percorso ad anello, panoramico che attraversa ambienti molto belli e diversi tra loro per vegetazione e tipo di suolo. Bellissime fioriture di Anemoni e tracce del gatto selvatico europeo.

Ecco alcune foto!!!

Mercoledì, 23 Marzo 2016 23:56

Sella Bieliga

Sella Bieliga
giovedì 17 marzo 2016

Ecco le fotografie dell'ultima ciaspolata della stagione per il gruppo Seniores!!! 
Adesso si inizia con i piedi liberi!!

Monte Pleša m 1262 - Altopiano del Nanos - Slovenia
Domenica 13 marzo 2016

Ciao a tutti,
già a Gorizia abbiamo capito che per noi, 20 della SAF, il sole faceva sciopero, poi goccioline di pioggia e forte vento, un po’ da tutte le direzioni (Bora deviata dai monti). Partiti alle 7, ad Aidiussina ottima pasticceria, bene su fino all’Abram.
9:30 partenza per la valle cieca, poi per prati abbandonati, via fino al ciglione con vista mare (col cannocchiale!) e poi su a Sveti Jeronim con vento di bora a raffiche e fiocchi di nevischio. Fare l’orlo del burrone era sconsigliato, via nel bosco con 20 cm di neve dura, i rami dei faggi con la galaverna e, nei pressi del rifugio Vojko grossi aghi di neve con raffiche rabbiose.Confortevole l’accoglienza di Lilijana, bello mettere i piedi sotto il tavolo e roba sotto i denti, poi lo scherzetto: li ho portati sotto le antenne della TV slovena, solo che si vedeva solo la piccola, l’altra era nella tormenta.
Lungo il rientro per strada, movimentato da uno dei miei soliti “fuoripista” nel prato e nel bosco. Infine soste ristoratrici durante il ritorno in auto, con il beffardo sole friulano a salutarci.
Alla prossima,
Renzo

Domenica, 06 Marzo 2016 00:00

Monte Pleša - Altopiano del Nanos

Monte Pleša m 1262 - Altopiano del Nanos - Slovenia
Saisera Wild Trek
Domenica 6 marzo 2016

L'escursione prevista per il 6 marzo 2016 sull'Altopiano del Nanos (slo) è stata annullata a causa della situazione nivometeorologica.

Alla presentazione del giovedì sera con i presenti,  si è deciso di fare un'uscita alternativa per goderci l'abbondante nevicata dei giorni precedenti, ma scongiurando nel contempo eventuali pericoli.

L’idea era quella di fare una semplice escursione con ciaspe in Val Bartolo, ma giunti a Camporosso le condizioni ambientali non consigliavano la méta prefissata, pertanto assieme al gruppo, si è deciso di andare a Valbruna per percorrere il nuovo e sicuro  Saisera Wild Trek di 11,6 km, inaugurato lo scorso 27 febbraio. Non che abbia molto di “Wild”, essendo battuto dalla mostoslitta, ma altrimenti anche con le ciaspe si affondava fin oltre il ginocchio.
Eravamo in 16  soci CAI alla partenza in un ambiente ovattato dall’abbondante nevicata (circa 60/80 cm di neve fresca), tra pesanti fiocchi di neve, inzuppati e felici, dimentichiamo il cambio di programma che ci ha portati  qui!

Conoscere e riconoscere i FIORI del Friuli Venezia Giulia
Lezioni di Cultura Alpina - 4a edizione
5 marzo - 28 maggio 2016

Sabato 5 marzo 2016, alle ore 18.00, in Sala Ajace ad Udine, la Società Alpina Friulana in collaborazione con il Museo Friulano di Storia Naturale, il Comitato Scientifico del Club Alpino Italiano, il Gruppo Regionale di Esplorazione Floristica e con il patrocinio del Comune di Udine, organizza una serata dedicata alla straordinaria ricchezza floristica del Friuli Venezia Giulia.

Dopo le conferenze dedicate al Ciclo dell’Acqua, alla geologia ed agli alberi del Friuli Venezia Giulia, il nuovo ciclo di incontri delle Lezioni di Cultura Alpina della Società Alpina Friulana, dal titolo “Conoscere e riconoscere i fiori del Friuli Venezia Giulia“, dà la possibilità alle persone interessate, di poter approfondire la conoscenza di questo componente importante del territorio regionale.

Il Friuli Venezia Giulia è una regione ricca di biodiversità, con territori naturali molto diversi tra loro, che vanno dall’ambiente lagunare a quello alpino. Le varietà di specie presenti sul territorio rispecchiano questa eterogeneità, creando un patrimonio unico e tutelato da un’ampia rete di aree naturali protette. Il corso, strutturato in sette conferenze e due escursioni in ambiente,  si prefigge di approfondire la conoscenza dei fiori, imparando a riconoscere le specie attraverso lo studio delle loro formazioni di appartenenza.

La conferenza di sabato 5 marzo sarà tenuta dal Professore Emerito Livio POLDINI dell’Università di Trieste, che con la solita passione che lo contraddistingue introdurrà l’argomento focalizzando l’attenzione su “IL FRIULI VENEZIA GIULIA CROCEVIA BIOGEOGRAFICO – I motivi di una straordinaria ricchezza floristica“. Al termine della conferenza, chi lo desiderasse, potrà formalizzare l’iscrizione al corso di formazione che inizierà il successivo 8 aprile.

Ingresso libero, posti limitati.

Per informazioni:
Società Alpina Friulana, 366 5692486
web: www.alpinafriulana.it
@: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.